Martedì 15 febbraio 2022 l’Accademia Epulae presenta alla stampa il “Centro Studi Nazionale della Cultura Enogastronomica”

Martedì 15 febbraio 2022 alle ore 11.00, nonostante il difficile momento che stiamo vivendo, aprirà in Piazza Alessandro Ricchi, a Poggio dei Pini, località del Comune di Capoterra (CA), il “Centro Studi Nazionale della Cultura Enogastronomica e dell’Analisi Sensoriale degli Alimenti e delle Bevande” di Epulae Accademia Enogastronomica Internazionale.

La nostra Associazione di Promozione  Sociale ed  Ente del Terzo Settore “No Profit” riconosciuta dalla Repubblica Italiana  con  D.P.R. 361/2000, grazie a un’operazione di sinergia con la Cooperativa Poggio dei Pini, con il supporto di aziende dell’eno-agroalimentare italiano e di tanti altri partner, che hanno contribuito con donazioni libere, e di altre diverse realtà che hanno aderito in qualità di sponsor tecnici, darà vita al  Centro Nazionale della Cultura Enogastronomica  e dell’Analisi Sensoriale degli Alimenti e delle Bevande”.

Presso il Centro Studi di Epulae saranno organizzati i corsi per diventare Maestro Sommelier Enogastronomo e i corsi di Analisi Sensoriale degli Alimenti e delle Bevande, che permetteranno agli amanti del buon bere e del buon mangiare di imparare a degustare in maniera professionale, vini, distillati, liquori, birre, acque minerali, salumi, formaggi, mieli, oli extra vergini di oliva, pani, the, caffè, ecc.

Tra le tante attività culturali che Epulae organizzerà, ci saranno le presentazioni di libri a tema enogastronomico in presenza dell’autore; dopo la presentazione del libro, ci sarà uno show cooking, curato da uno chef professionista, che preparerà una ricetta legata al tema del libro.

Inoltre, saranno proiettati  film sul mondo del vino e della gastronomia. Alla fine del film, seguirà una masterclass guidata di vini e di alcuni prodotti dell’agroalimentare condotta da maestri sommelier enogastronomi.

Si organizzeranno  serate di lettura di poesie, che saranno accompagnate da musicisti professionisti e da degustazioni guidate di selezionati vini e di eccelsi prodotti dell’agroalimentare.

Sono inoltre previsti  corsi didattici per scoprire la cucina rurale italiana, durante i quali i corsisti potranno vedere all’opera degli chef professionisti che insegneranno a cucinare le pietanze della loro regione; i particolari della preparazione delle pietanze, saranno filmati e mandati in diretta su uno schermo da 65 pollici, affinché i partecipanti possano vedere ogni particolare della preparazione della pietanza.
Il centro organizzerà anche convegni di enogastronomia ed eventi e la Piazza Ricchi ospiterà i prodotti vinicoli e agroalimentari della Sardegna e di altre regioni italiane ed estere. In  tali occasioni, i produttori faranno scoprire ai partecipanti i Saperi&Sapori del loro territorio. Alcuni esempi:
POGGIO DEI PINI “Festival dei Sapori e dei Saperi”;
POGGIO DEI PINI INCONTRA:
“La Gallura” –  “Il Sulcis”  –  Il Mandrolisai  –  Il Parteolla  –  Il Campidano  – La Città Metropolitana di Cagliari  – Il Friuli –  Il Lazio  – La Sicilia, – I Vernaccia di Oristano – I Malvasia di Bosa – I Carignano – I Cannonau del mondo, I Vini da Meditazione Italiani, ecc. 
Presso il Centro Studi sarà allestita  una mostra permanente di 17 opere pittoriche riprodotte su tela e certificate dall’artista cagliaritano Paolo Laconi, le cui opere  rappresentano le varie realtà produttive dell’agroalimentare.
Inoltre, un’esposizione permanente dei “Pezzi da 90 dell’Enologia e dell’Agroalimentare Italiano” premiati da Epulae con l’Anfora d’Oro, nonché, una piccola biblioteca con dei libri attinenti alla cultura enogastronomica.
Un ringraziamento di vero cuore va ai nostri partner e sponsor, che ci hanno permesso di realizzare Il Centro Studi Nazionale della Cultura Enogastronomica di Epulae.
Sara Cintelli

Sara Cintelli

Fiorentina DOCG, nata e cresciuta a Firenze, dove ancora oggi vivo e lavoro. Amo il vino, per questo sono qui. E' diventata la mia professione. Ne scrivo, lo cerco e lo racconto, nella mia mai doma ricerca di stupore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbe interessarti anche

Vuoi far crescere la tua attività nel wine business?