Wine&Siena: i capolavori del gusto alla settima edizione

Ottima affluenza e grande voglia di partecipazione alla settima edizione di Wine&Siena i capolavori del gusto

Partito ieri, 12 marzo, l’evento è proseguito oggi e si concluderà domani, lunedì 14 marzo, con 129 produttori e 460 vini in degustazione, nelle sale poste su diversi piani all’interno della spettacolare location di Palazzo Squarcialupi – Santa Maria della Scala, fronte Duomo di Siena.

Crisi del settimo anno, come per i matrimoni? Non si direbbe, anche se l’affluenza maggiore di pubblico si è registrata più nella seconda parte della giornata, rispetto al primo mattino.

Capillare e funzionante (tranne qualche piccolo ritardo iniziale, fisiologico, sabato mattina) la macchina organizzativa tra security, allestitori, produttori, assistenti, radio e TV ad immortalare i momenti più salienti della kermesse managed by Merano Wine Festival/The Wine Hunter e quel visionario di Helmuth Köcher.

Ricco e accattivante il programma collaterale alle degustazioni aperte ai banchi di assaggio: masterclass e verticali con ospiti produttori e relatori di grande esperienza presso il Grand Hotel Continental Siena – Starhotels Collezione, interviste, premi speciali. Inoltre, The WineHunter Talks:  appuntamenti per dare voce alle attività di associazioni dell’ampio settore enogastronomico e raccontarsi, come ad esempio l’AICOO, Associazione Italiana Conoscitori Olio Oliva, che ha parlato di “Come (Ri)conoscere l’olio di qualità” e  ANAG (Assaggiatori Grappe e Acquaviti) pungolando sull’abbinamento “Distillati e Cioccolato”.

Sicuramente la voglia di partecipazione da parte di pubblico e aziende è grande: Wine & Siena è il primo evento vinicolo di questo 2022, di richiamo nazionale e internazionale, che fa da apripista ai numerosi altri appuntamenti in calendario in Toscana e in Italia a partire dalle prossime settimane. Il livello della qualità dei vini presenti rimane alto con ampia scelta di etichette da tutta la penisola, con qualche puntata oltralpe grazie alla presenza di distributori e brand di e-commerce che hanno portato in degustazione alcune interessanti referenze internazionali.

Ieri mattina, 12 marzo, è stato premiato anche il ristorante che ha vinto il percorso di Tra Borghi e Cantine- I Sentieri del Gusto, promosso da Confcommercio Siena, percorso da cui è nata pure la guida Tra Borghi e Cantine edita da Luca Betti editore. E’ il Ristorante Walter Redaelli il vincitore dell’edizione 2021 del cartellone.

Tra gli approfondimenti in calendario, ieri ce n’erano in agenda ben tre, di grande spessore: I Vini Del Friuli a cura di a cura di Marcello Vagini e AIS Siena;  Il Timorasso con Massimo Pastura –  Il Borro – La Verticale condotta da Salvatore Ferragamo in persona.

Io ho partecipato a quella sul Timorasso, di cui vi racconterò presto ogni sfumatura.

Oggi il programma proponeva altrettante intriganti masterclasses: “Vini ln Anfora – La sfida Italia – Georgia – L’origine”. Alle 14, Super Tuscan, degustazione guidata tenuta da Andrea Frassineti Consigliere Nazionale ONAV alla scoperta dei vini della Tenuta di Trinoro con Calogero Portannese e Lorenzo Fornaini. A seguire, I Vini di “Andrea Vanni”, degustazione guidata a cura di Gianpaolo Betti.

Dal Piemonte alla Sardegna, dal Veneto all’Emilia Romagna, con un’immancabile, massiccia, presenza di aziende toscane a rappresentare il territorio che ospita Wine & Siena:

A questo link è possibile scaricare il catalogo digitale contentente tutti gli espositori dell’evento e farsi così un’idea delle meraviglie selezionate da The Wine Hunter per questa settima edizione di Wine & Siena.

I percorsi sensoriali continuano a Santa Maria della Scala a Palazzo Squarcialupi con la degustazione di prodotti enogastronomici degli espositori Wine, Food & Spirits, Extrawine, i Consorzi e anche alla Winehunter Area bio&dynamica. Si prosegue fino a domani, lunedì 14 dove, alla Sala Ansano, si terrà la conferenza stampa per la presentazione della Carta valori Fipe con Confcommercio e Fipe.

Alle ore 16.00, infine, chiusura dell’evento, quando The Wine Hunter ci darà appuntamento al prossimo incontro vinicolo targato Merano Wine Festival, previsto dal 4 all’8 novembre 2022 nella splendida cittadina alto-atesina.

 

 

 

 

 

Sara Cintelli

Sara Cintelli

Fiorentina DOCG, nata e cresciuta a Firenze, dove ancora oggi vivo e lavoro. Amo il vino, per questo sono qui. E' diventata la mia professione. Ne scrivo, lo cerco e lo racconto, nella mia mai doma ricerca di stupore.

3 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbe interessarti anche

Vuoi far crescere la tua attività nel wine business?