Derthona Due.Zero. Il Timorasso si presenta con l’anteprima 2020

Derthona Due.Zero. Il Timorasso si presenta a stampa e pubblico nella seconda edizione dell’anteprima, promossa dal Consorzio Tutela Vini Colli Tortonesi

Torna la due giorni dedicata allo storico vitigno autoctono dei Colli Tortonesi. Un grande banco di assaggio con l’anteprima delle annate 2020 di Timorasso, due Masterclass e un convegno dedicato alla sostenibilità. Appuntamento a Tortona l’1 e 2 aprile 2022.

Dopo il grande successo della prima edizione, torna Derthona Due.Zero, la manifestazione ideata dal Consorzio Tutela Vini Colli Tortonesi per valorizzare e diffondere la conoscenza del vino bianco autoctono ottenuto con il vitigno Timorasso.

L’appuntamento, che si terrà a Tortona nella storica sede del Museo Orsi nei giorni di venerdì 1 e sabato 2 aprile, vedrà il coinvolgimento dei produttori appartenenti alla denominazione, che proporranno in anteprima all’interno di un grande banco di assaggio tutti i vini dell’annata 2020. Il programma, inoltre, prevede un importante convegno dedicato alla sostenibilità e due Masterclass per approfondire la conoscenza del territorio tortonese e la capacità evolutiva dei vini ottenuti con il Timorasso.

La mattina del 1 aprile, a partire dalle ore 9.30, sarà riservata alla stampa di settore.

Siamo entusiasti di poter tornare ad incontrare appassionati, operatori del settore ed esponenti della stampa, finalmente dal vivo – commenta Gian Paolo Repetto, presidente del Consorzio Tutela Vini Colli Tortonesi. – A gennaio del 2020 la primissima edizione del nostro evento dedicato al Timorasso aveva riscosso un grandissimo successo. Tutti i produttori sono desiderosi di poter proseguire lungo un percorso che intende continuare a far conoscere le peculiarità uniche di un vitigno che ha trovato il suo habitat perfetto solo in queste meravigliose valli, crocevia di quattro regioni come Lombardia, Piemonte, Liguria ed Emilia-Romagna”.

Quasi scomparso dalla mappa della viticoltura italiana, il Timorasso, vitigno autoctono a bacca bianca coltivato nel comprensorio del tortonese sin dal Medioevo, a fine anni ’80 viene riscoperto grazie all’impegno e alla tenacia di un gruppo di giovani vignaioli locali, a partire dai primi pionieri come Walter Massa, Andrea Mutti e Paolo Poggio, che ne riscoprono l’antica tradizione e intraprendono la strada del rilancio. Se nel 2009 la superficie vitata a Timorasso all’interno della denominazione era di soli 25 ettari, oggi questo prezioso vitigno ne occupa più di 200, a dimostrazione del grande interesse che ha suscitato nel corso degli anni.

Nel 2020 è stata presentata la nuova futura sottozona Derthona, antico appellativo della città di Tortona – conclude Gian Paolo Repetto –. Un solo nome, per identificare tutti i vini prodotti con il Timorasso, con l’obiettivo di unire il territorio, il vino e il vitigno che è diventato il simbolo del Rinascimento dei Colli Tortonesi. Contemplerà tre tipologie e consentirà di valorizzare la grande capacità che si porta in dote il Timorasso, vale a dire quella di donare il meglio di sé con il trascorrere del tempo. Si tratta di un progetto molto importante per tutta la denominazione, in attesa di completare il suo iter per poter essere inserita definitivamente all’interno del disciplinare di produzione”.

 

Il programma di Derthona Due.Zero

Venerdì 1 aprile
Ore 14:00 – 18:00, Museo Orsi | Derthona Due.Zero*
Apertura del banco d’assaggio con la presenza dei produttori. Accesso riservato esclusivamente a stampa e operatori del settore.

Dalle ore 11:00 alle 18:00, Museo Orsi | Il cestino del Gusto

Possibilità di acquistare una shopper con i prodotti tipici del territorio proposti da Terre Derthona per un momento di piacevole ristoro.

Sabato 2 aprile
Ore 9:00 -12:30, Teatro Civico | Convegno
Presentazione del progetto VITA – VITicoltura Armoniosa, “I principi della sostenibilità nel territorio vitivinicolo piemontese”.

Ore 9:30 – 18.00, Museo Orsi | Derhona Due.Zero
Apertura del banco d’assaggio con la presenza dei produttori. Accesso aperto al pubblico.

Ore 10:00, Museo Orsi | Masterclass
Il Derthona e la sua capacità evolutiva. Durante la degustazione il giornalista e sommelier Roberto Marro racconterà le caratteristiche che rendono i vini ottenuti con il vitigno Timorasso capaci di evolvere nel tempo.

Dalle ore 11:00 alle 18:00, Museo Orsi | Il cestino del Gusto

Possibilità di acquistare una shopper con i prodotti tipici del territorio proposti da Terre Derthona per un momento di piacevole ristoro.

Ore 15:00, Museo Orsi | Masterclass

Il Derthona e l’impronta del terroir. Attraverso la degustazione di alcuni vini, il giornalista e sommelier Roberto Marro assieme a Davide Ferrarese analizzeranno le diverse sfumature e interpretazioni che le principali aree della denominazione sono in grado di donare a questo vino, contribuendo in modo determinante a creare un carattere unico e inimitabile.

Ore 18:30, Museo Orsi | Premiazione “Ambasciatori Derthona”

Al termine dell’evento verranno premiati tre ambasciatori Derthona nel mondo, più precisamente uno Piemontese, uno Italiano ed uno internazionale

Per giornalisti e operatori del settore è richiesto l’accredito al seguente link (sia per la giornata dell’1 che del 2 aprile): https://collitortonesi.com/registrazioni

Ingresso banco d’assaggio 2 aprile: 15,00 euro appassionati, 10 euro soci di associazioni di sommellerie

Convegno: accesso gratuito ma su prenotazione al seguente link: https://collitortonesi.com/registrazioni

Masterclass: 25,00 euro su prenotazione al seguente link: https://collitortonesi.com/registrazioni

 

Consorzio Colli Tortonesi

Via Isidoro da Tortona 1 Tortona, 15057

web: www.collitortonesi.com

Contatti stampa:

Jessica Busoli – M: 366 5725233 E: Jessica.busoli@fruitecom.it

Silvia Roncaglia – M: 327 974 3698 E: silvia.roncaglia@fruitecom.it

Sara Cintelli

Sara Cintelli

Fiorentina DOCG, nata e cresciuta a Firenze, dove ancora oggi vivo e lavoro. Amo il vino, per questo sono qui. E' diventata la mia professione. Ne scrivo, lo cerco e lo racconto, nella mia mai doma ricerca di stupore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbe interessarti anche

Vuoi far crescere la tua attività nel wine business?